Sample Article

       

Dopo 'Rasetle' arriva 'Moline. Il bosco testimone', venerdì la prima al Lux.

  • 12 Maggio 2021
  • Cultura e Spettacolo
  • Di Silvana Bortoli

Il film di Paolo Fracaro racconta l'amicizia tra un larice e una bambina.

Sarà presentato ufficialmente al Cinema Lux venerdì 14 maggio alle ore 20.45 il nuovo lavoro di Paolo Fracaro, ispirato da un tema scritto alle elementari dalla figlia. Dopo Rasetle, documentario in cui aveva raccontato la natura magnifica del nostro territorio esplorandole gli angoli più incontaminati, il desiderio di cimentarsi in un nuovo lavoro lo ha portato a realizzare il film "Moline. Il bosco testimone." "Rispetto a Rasetle - spiega Paolo Fracaro - si è trattato di lavoro molto più laborioso dal lato della filmica; si tratta di un'opera prima, e dunque vorrei sottolineare che non ci si deve aspettare di vedere il lavoro di un regista esperto". In "Moline" c'è tanta natura, c'è il racconto di una nonna alla nipotina con i ricordi d'infanzia che parlano di un legame speciale con un albero, e c'è la regia appassionata di un orgoglioso ambasciatore del nostro territorio, che conosce a menadito. "La storia - spiega Fracaro - prende forma dalla visita di una bimba alla nonna al ritorno da scuola: il tema scritto la mattina fa riaffiorare i ricordi della nonna, che comincia a raccontare". Le interpreti del film, che saranno presenti alla serata, sono Erika e Martina Fracaro, figlie di Paolo, che impersonano una la bambina e l'altra la nonna da piccola; nonna che invece è interpretata da Rita Busin, attrice teatrale di Zugliano. "Da una ricerca fatta - spiega Paolo - sono venuto a conoscenza che un tempo con Moline si definiva tutta la fascia delle montagne della zona Nord dell'Altopiano, alle quali solo successivamente è stato dato un nome. Ho scelto questo titolo anche perché il larice protagonista della storia si trova a Malga Moline, e in quelle zone sono state girate gran parte delle scene. Il nome Moline l'ho poi legato al bosco testimone non solo perché definisce un bosco lasciato alla sua crescita naturale, senza interventi da parte dell'uomo, ma anche perché testimonia la storia della bambina e dell'albero". "Il messaggio che intendo dare con questo lavoro legato all'ambiente naturale - conclude Fracaro - è fare capire soprattutto ai giovani, attraverso il racconto dell'amicizia tra bambina e albero, che i legami si possono creare anche al di fuori di quelli che sono telefonini e social. Che le cose importanti, quelle che restano impresse per la vita, si possono trovare nella bellezza della natura, piuttosto che aldilà dello schermo di un cellulare". A condurre e intrattenere la Prima del docufilm al Cinema Lux ci sarà Giovanni Rattini, scrittore e curatore del MicroFestival Cinema Veneto a km 0 di Padova. "Moline" è in programmazione al Lux anche sabato e domenica alle 17 e alle 20.45 e lunedì 17 alle 20.45; il biglietto di ingresso si prenota sul sito del cinema.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Autore

Silvana Bortoli





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

  Tutti i risultati:
Mangiare
Dormire
Comprare
Servizi