Sample Article

       

Dopo 45 anni chiude la cucina dell'Antico Termine

  • 12 Settembre 2022
  • Attualità
  • Di Redazione

Verrà meno un punto di riferimento per tanti passanti

Dopo 45 anni, la cucina dell'osteria Antico Termine, situata al confine tra Veneto e Trentino, poco distante da Passo Vezzena, ieri ha spento i fornelli; fino a fine a ottobre rimarrà aperto solo il servizio bar con dolci, panini e polpette, poi il comune di Gallio, proprietario dell'immobile, ha deciso di indire un nuovo bando per la struttura, pensando anche ad un suo rinnovamento e prevedendo una concessione a chi si aggiudicherà la gestione di 9 anni, eventualmente rinnovabile per ulteriori 9.

Già con tanta nostalgia e con profondo dispiacere, lo staff saluta tutti i suoi affezionati clienti con queste sentite parole: "Dal 1977 ad oggi ne è passato di tempo! In 45 anni sono state fritte un numero imprecisato di polpette e hanno sfilato lungo le sale del ristorante chilometri e chilometri di vassoi di grigliate, e, nel mentre, alcuni di voi, davanti al nostro camino, da fidanzati sono pian piano diventati famiglia; ad ogni stagione vi abbiamo visti partire verso il bosco e tornare con dei bei cestini carichi di funghi; vi abbiamo visti arrivare sudati di fatica, ma fieri per ogni pedalata fatta in sella alla vostra bici e, per quanto i vostri camion fossero carichi e le vostre moto potessero andare veloci, avete sempre trovato il tempo per fermarvi da noi.

La prima volta in cui siete entrati eravate solo dei semplici clienti, ma adesso ne uscite come parte della nostra famiglia: senza di voi tutti questi anni passati a gestire il Termine non sarebbero mai stati così belli, ricchi di chiacchiere, qualche brontolamento e tanti, tanti sorrisi. Noi e voi siamo stati l'anima del Termine.

Saremo anche di parte, ma non crediamo che il Termine sia un posto qualunque, non è un semplice ristorante, né un'osteria. È una casa, con una famiglia molto numerosa. È un riparo, è una sicurezza, è un pezzo di storia.  Quindi grazie Termine per averci accolto, è stato un onore poterti abitare e chiamare "casa".

Non esiste alcuna fine, ma solo nuovi inizi, perciò facciamo i nostri migliori auguri a tutti coloro che prenderanno parte a quest'asta; è vero, il Termine può essere trasformato in molte cose, in un hotel, in un resort, in una spa, ma l'unica cosa che ci auguriamo è invece che il suo spirito non venga deturpato... può essere tante cose, ma sarebbe veramente bello che restasse quello che è: una famiglia".


RIPRODUZIONE RISERVATA
Autore

Redazione





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Etra