Sample Article

       

Punture di zecca, 30 accessi al Pronto soccorso nell'ultima settimana

  • 17 Maggio 2022
  • Cronaca
  • Di Fabio Pernechele

I soggetti più colpiti bambini e escursionisti

In aumento sull'Altopiano i casi di puntura di zecca, con il Pronto Soccorso di Asiago che nei soli ultimi sette giorni ha registrato circa una trentina di accessi per la richiesta di rimozione dei piccoli parassiti. I soggetti più colpiti sono bambini ed escursionisti.

Sebbene il territorio altopianese non figuri all'interno della "mappa" delle zone a forte rischio infezione, rimane alta l'allerta dei medici per un possibile contagio da Borreliosi di Lyme, una malattia trasmessa all'uomo solo dopo che la zecca infetta è rimasta attaccata per più di 24 ore e che si manifesta con un arrossamento della cute solitamente nella sede del morso dello stesso parassita per un periodo compreso dai 7 ai 30 giorni dopo il contatto.

Tale arrossamento presenta un aspetto caratteristico dettato da un'area centrale più chiara ed un alone esterno più marcato che tende ad allargarsi. Può inoltre comparire febbre e malessere. In Veneto, la presenza più cospicua di zecche si rileva nella zona delle prealpi bellunesi.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Autore

Fabio Pernechele





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Etra

  Tutti i risultati:
Mangiare
Dormire
Comprare
Servizi