Sample Article

       

Emma ed Annalia Bernar entrano nell'Ordo Virginum

  • 18 Settembre 2021
  • Attualità
  • Di Silvana Bortoli

Le gemelle di Camporovere saranno consacrate domani dal Vescovo

Verranno consacrate domani, domenica 19 settembre alle 17 nel Duomo di Asiago le gemelle Emma e Annalia Bernar di Camporovere, che entreranno a far parte dell'Ordo Virginum con la celebrazione presieduta dal vescovo Claudio Cipolla.

Il loro è un lungo percorso di fede cresciuto in particolare con l'esperienza condivisa con don Romeo Martello di Roana durante la sua malattia nell'ultimo anno di vita. "L'abbiamo assistito nella quotidianità, giorno e notte - raccontano -  cercando di sostenerlo affinché potesse svolgere fino in fondo il suo ministero, e questa condivisione con lui ci ha permesso di accrescere la nostra fede, di scoprirci desiderose di partecipare con gioia alla santa messa quotidiana e di scoprire la preghiera della liturgia delle ore, come intercessione per le necessità di tutta la Chiesa. Dopo il ritorno di don Romeo alla casa del Padre, abbiamo sentito in noi il desiderio di diventare ministri straordinari della comunione, servizio che facciamo per gli ammalati e quando è necessario in parrocchia e ad Asiago. Successivamente abbiamo conosciuto la realtà dell'Ordo Virginum, grazie alla testimonianza di una sorella che già ne faceva parte, ci siamo rese conto che questo carisma faceva già parte di noi, perché rispecchiava la nostra regola di vita e il servizio che svolgiamo in semplicità ed amore nella nostra comunità cristiana".

"Vorremmo tanto ringraziare le nostre Comunità di Camporovere e Asiago - aggiungono - per la vera amicizia dimostrata in questo periodo. Alla notizia della consacrazione comunicata da don Roberto e don Nicola, dopo un primo momento di per capire cos'è l'Ordo Virginum e che cambiamenti avrebbe portato nella nostra vita, immediati sono stati la vicinanza, l'incoraggiamento e la condivisione della gioia nella nostra attesa di diventare spose di Cristo e della Chiesa".

Le appartenenti all'Ordo Virginum non hanno segni distintivi e non rispondono a un ordine religioso, non sono tenute alla vita comunitaria o a seguire particolari regole di vita. Una vita normale in cui ci si mantiene con il proprio lavoro, ma che testimonia una vocazione individuale a un legame profondo, intimo, esclusivo con Gesù. Il loro diretto superiore è il vescovo diocesano, coadiuvato da un suo delegato per accompagnare più da vicino il cammino delle singole persone.           

RIPRODUZIONE RISERVATA
Autore

Silvana Bortoli





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

  Tutti i risultati:
Mangiare
Dormire
Comprare
Servizi