Sample Article

       

La Festa dei coscritti anima Treschè Conca

  • 20 Gennaio 2024
  • Attualità
  • Di Stefania Longhini

Tre giorni di baldoria per festeggiare la maggiore età

Da venerdì mattina c'è un gruppetto di giovani in festa a Treschè Conca di Roana, sono i nati del paese nell'anno 2005, ovvero coloro che hanno raggiunto, nel 2023, la maggiore età. I neo maggiorenni, come da tradizione, stanno fuori casa tre giorni e girano per il paese con un carro allestito per l'occasione, coinvolgendo nei loro festeggiamenti gli abitanti e anche i passanti che spesso vengono fermati e invitati a bere un bicchiere di vino in onore dei coscritti.

Sono in 7: Anna, Giuliano, Lucrezia, Antonio, Giulia, Alessandro e Chiara; anche se nella giornata di sabato, Giuliano ha dovuto purtroppo abbandonare la compagnia a causa dell'influenza. Sono tre giorni davvero impegnativi sia per i neo diciottenni, ma anche per le loro famiglie. Tutto il paese per l'occasione è stato addobbato con striscioni, manifesti e bandiere. I coscritti girano per le vie facendo un gran baccano e distribuendo dolciumi, ma anche raccogliendo offerte, facendo tappa nelle case, presso le loro famiglie e in alcuni luoghi prestabiliti, come ad esempio la scuola dell'infanzia.

Soprattutto, regalano la loro simpatia e la vitalità della bella gioventù che porta avanti le tradizioni locali. Curioso il fatto che portino tutti un cappello d'alpino e un fazzoletto tricolore. Ciò è dovuto ad una precisa ragione storica: una volta la circoscrizione la festeggiavano solo i maschi e sostanzialmente era la festa di saluto dei diciottenni al paese prima di partire per  il servizio di leva. 

I festeggiamenti sono iniziati giovedì sera alla Stella d'Italia con dj Cappe. Venerdì sera è stata la volta del Belmonte con la musica dj Pozza Dj, questa sera, sabato, tappa alla Baita Azzurra con i Rockpuntoit e domenica gran finale con Graziano dai Bianchi. Viva i coscritti di Treschè Conca, viva la classe 2005.  

RIPRODUZIONE RISERVATA
Autore

Stefania Longhini

Stefania Longhini, giornalista pubblicista (iscritta all'Ordine dei giornalisti del Veneto dal 1996). Tra i fondatori de l'Altopiano e direttore di questo quindicinale dal gennaio 2003. Ha una lunga esperienza nel campo giornalistico, grazie alla collaborazione, nel tempo, con varie testate sia della carta stampata (La Difesa del Popolo, Il Gazzettino, La Piazza dell'Altopiano, Asiago ieri oggi domani, Il Giornale di Vicenza), che radiofoniche (Radio Comunità Cristiana Altopiano, Radio Asiago, Radio Sette), che televisive (corrispondente dall'Altopiano per Tva Vicenza dal 96 al 2004).





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE
Etra