Sample Article

       

Per Anna un premio speciale, come lei

  • 25 Novembre 2021
  • Attualità
  • Di Redazione

La studentessa premiata per un disegno ispirato a una foto di Fabio Ambrosini Bres

"Pregevole tavola realizzata con una simbologia che, pur nella semplicità, dimostra una ricerca del segno e della scelta cromatica che risulta di grande effetto". Con queste parole la giuria del concorso "Venti di guerra, venti di bufera" riservato a tutte le scuole del Veneto ha voluto premiare con una menzione speciale il disegno di Anna Costa, studentessa della 4^C del Liceo Scientifico di Asiago. 

Grazie all'opera di Anna, l'Istituto di Istruzione superiore "Mario Rigoni Stern" di Asiago è dunque una delle dodici scuole della regione Veneto ad aver ricevuto un riconoscimento nel concorso letterario, grafico e multimediale promosso dal Cai del Veneto, con il patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale e con il sostegno della Regione del Veneto.

Obiettivo del concorso, come si evince dal sottotitolo "1918-2018: uomini e alberi caduti" era quello di stimolare gli studenti a riflettere, in maniera creativa, sugli eventi tragici che hanno colpito le zone della nostra regione teatro dei cruenti eventi della Grande Guerra nel 1918 e, un secolo dopo, dalla devastazione della tempesta Vaia nel 2018.

Le riflessioni degli studenti si sono tradotte in testi scritti, elaborati grafici, reportage fotografici e brevi filmati.
"Il disegno è stato fatto l'anno scorso sfruttando la tecnica a puntini, visto che Anna non sa disegnare - spiega l'insegnante Denis Imberti - Ritrae la piana di Marcesina rasa al suolo dalla tempesta Vaia. Lo spunto è stato preso da una foto dall'alto di Fabio Ambrosini Bres con gli alberi che parevano stuzzicadenti gettati a caso su una tovaglia. Il disegno insomma c'era e i puntini colorati parevano i colpi che avevano martoriato l'Altopiano di Asiago durante il primo conflitto mondiale."

"Quasi un anno dopo, quando ormai ci eravamo scordati di aver partecipato, è arrivata la notizia della menzione speciale che tutti abbiamo accolto con grandissima soddisfazione Siamo orgogliosi e felici di questo riconoscimento al lavoro di Anna perché credo che  restituisca un po' di colore e di speranza di fronte al ricordo di due eventi così tragici visti con gli occhi sensibili e attenti della nostra Anna".

Fonte: sito dell'Istituto di Istruzione Superiore Mario Rigoni Stern       

RIPRODUZIONE RISERVATA
Autore

Redazione





POTREBBE INTERESSARTI ANCHE